OCM VINO Misura Investimenti 2017/2018 – APERTURA BANDO

Premessa

Detta misura concede un sostegno per investimenti materiali o immateriali in impianti di trattamento e in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione del vino. Tali investimenti sono diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa e il suo adeguamento alle richieste di mercato e ad aumentare la competitività e riguardano la produzione o la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli di cui all’allegato VII, parte II, anche al fine di migliorare i risparmi energetici, l’efficienza energetica globale nonché trattamenti sostenibili.

Beneficiari

Possono accedere ai benefici della presente misura, in forma singola o associata, le persone fisiche o giuridiche cui compete l’onere finanziario degli investimenti.

Presentazione delle domande di aiuto e scadenze:

  • 15 febbraio 2018 per il rilascio telematico della domanda;
  • 22 febbraio 2018 (ore 19.00) per la consegna cartacea della domanda;
  • 16 luglio 2018 per il completamento dell’investimento e il rilascio telematico della domanda di pagamento.

Localizzazione

Gli investimenti devono essere localizzati nel territorio del Piemonte e nei paesi esteri aderenti all’UE.
Per analoghi investimenti localizzati nel territorio nazionale, diverso dal Piemonte, occorre riferirsi ai bandi che vengono aperti in ciascuna Regione che possono essere finanziati attraverso il PSR o il programma nazionale di sostegno del settore vitivinicolo.

Tipologia degli investimenti ammissibili

Le operazioni ammissibili, definite in coerenza con i criteri di demarcazione e complementarietà stabiliti nel capitolo 14 “Informazioni sulla complementarietà” sezione 14.1.1 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Piemonte per il periodo 2014-2020, sono le seguenti: 1. punti vendita aziendali, purché non ubicati nelle unità produttive (cosiddetti punti vendita extra-aziendali), comprensivi di sale degustazioni, investimenti materiali per l’esposizione e la vendita dei prodotti vitivinicoli compresa la degustazione.

Spese ammissibili

In riferimento agli investimenti di cui sopra sono ammissibili spese:

  • di natura edilizia (costruzione, ristrutturazione, riattamento di fabbricati);
  •  attrezzature fisse e macchinari per l’esposizione, la degustazione e la commercializzazione del prodotto;
  • arredo per i punti vendita aziendali purché non ubicati all’interno delle unità produttive, comprensivi di sale di degustazione;
  •  acquisto di strumentazioni di controllo e di apparecchiature informatiche (personal computer, stampanti, fax) e dei relativi programmi e piattaforme a servizio dei punti vendita extra-aziendali.

Agevolazioni previste

Il sostegno per gli investimenti realizzati da micro, piccole o medie imprese è concesso nel limite massimo del 40% della spesa effettivamente sostenuta.
Tale limite è ridotto al 20% della spesa effettivamente sostenuta qualora l’investimento sia realizzato da una impresa classificabile come intermedia

Limite di spesa per gli investimenti

  • Spesa massima ammissibile: euro 350.000.
  • Spesa minima ammissibile: euro 20.000.

Definizione di punteggi e criteri di priorità

La valutazione della domanda sarà espressa attraverso l’assegnazione di punteggi che saranno attribuiti:

  • all’azienda o a ognuna delle aziende facenti parte il raggruppamento di aziende;
  • al progetto presentato dall’azienda o dal raggruppamento di aziende.

I punteggi assegnati saranno i seguenti:

Punteggi relativi ad ognuna delle aziende che presenta il progetto di investimento
  1. Produzione di DOP – 1 PUNTO

    Il punteggio viene attribuito in base al numero di vini a DOP prodotti (trasformati in azienda),

  2.  Giovani – 2PUNTI

    Imprese che hanno come legale rappresentante un giovane di età inferiore a 40 anni

  3. Numero di aziende coinvolte – 1 PUNTO OGNI AZIENDA

    Il punteggio viene attribuito in base al numero di aziende facenti parte del progetto di investimento

  4. Estensione territoriale

    Il punteggio viene attribuito in base al numero di province piemontesi coinvolte nel progetto diinvestimento, facendo riferimento all’ubicazione dei loro stabilimenti principali,

NUMERO  PROVINCE                   PUNTEGGIO
2 province                                         5 punti
3 province                                       10 punti
4 province                                       15 punti
5 province                                       20 punti
6 province                                       25 punti
7 province                                       30 punti
8 province                                       50 punti

Pagamento

L’erogazione dell’aiuto, deve avvenire entro la fine dell’esercizio finanziario comunitario in cui è stata presentata la domanda.
L’aiuto è versato solo dopo l’effettiva realizzazione dell’investimento globale proposto e dell’effettuazione del controllo in loco di tutti gli interventi contenute nella domanda.

 

 


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/oataital/public_html/wp-includes/functions.php on line 4755