Apertura bando operazione 6.4.1 “Creazione sviluppo attività extra-agricole”

TIPO DI INTERVENTO

L’ operazione prevede un sostegno alla realizzazione nelle aziende agricole di investimenti finalizzati a consentire lo svolgimento di attività complementari a quella di produzione agricola nei seguenti ambiti:
a) agriturismo ;
b) agricoltura sociale (ai sensi della legge 18 agosto 2015. n. 141 ‘Disposizioni in materia di
agricoltura sociale’):

  • fattorie didattiche ;
  • ospitalità per salariati agricoli avventizi (coerentemente a quanto previsto dalla
    legge regionale n. 12/2016)

in modo da garantire una integrazione del reddito quale condizione essenziale per il mantenimento nel lungo periodo della attività agricola.

BENEFICIARI
La domanda di sostegno deve essere presentata dal titolare dell’azienda.

PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda potrà essere presentata a partire dal 20.11.2017 (ore 00.01) fino al giorno 28.02.2018 ore 23.59, termine ultimo perentorio.

INVESTIMENTI AMMESSI A BENEFICIARE DELLA OPERAZIONE

I contributi, destinati a compensare parte dei costi ammissibili effettivamente sostenuti per l’investimento effettuato, saranno erogati in conto capitale.

a) agriturismo (limitatamente ad aziende agricole che hanno, o che acquisiranno successivamente alla realizzazione dell’intervento oggetto della richiesta di sostegno, titolo 9 alla pratica dell’agriturismo o dell’ospitalità rurale secondo le disposizioni di cui alla legge
regionale 23 febbraio 2015, n. 2 ‘Nuove disposizioni in materia di agriturismo’ ed ai Regolamenti di attuazione n. 1/R 2016 e n. 5/R 2017

interventi di ristrutturazione/restauro

risanamento conservativo (con eventuale ampliamento massimo del 10% in superficie limitato a volumi accessori quali ad esempio servizi igienici, accessi privi di barriere architettoniche, centrali termiche, scale e simili) per una superficie massima complessiva (compreso l’eventuale ampliamento massimo del 10%) di metri quadri 100;

eventuali impianti elettrici / idrici / termici e simili possono rappresentare al massimo il 40%
della spesa totale richiesta in domanda.

attrezzature fisse per la preparazione dei pasti (con esclusione di mobili, corredi e materiale
minuto) per un importo massimo di spesa pari al 30% della spesa

b) agricoltura sociale (ai sensi della legge 18 agosto 2015. n. 141 ‘Disposizioni in materia di
agricoltura sociale’):

interventi di ristrutturazione / restauro / risanamento conservativo di edifici facenti parte
della azienda agricola

attrezzature specifiche per lo svolgimento della attività didattica per un importo
massimo di spesa pari al 30% della spesa

ospitalità per salariati agricoli stagionali avventizi, coerentemente a quanto previsto
dalla legge regionale n. 12/2016

interventi di ristrutturazione / restauro / risanamento conservativo

Sono pure ammessi (se fatturati) gli investimenti immateriali (spese generali e tecniche, spese di progettazione, consulenze, studi di fattibilità, acquisto di brevetti e licenze) connessi alla realizzazione dei sopraindicati investimenti materiali, nella misura massima del 12%

Vi sono poi nel bando i criteri di selezione per la graduatoria

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2017/44/attach/dda1700001068_040.pdf


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/oataital/public_html/wp-includes/functions.php on line 4755